Offerte di lavoro e concorsi pubblici per Operatori Socio Sanitari
TEST PREPARAZIONE CONCORSI OSS

QUIZ 45 per OSS – Procedure per Operatore Socio Sanitario

QUIZ 45 per OSS - Procedure per Operatore Socio Sanitario

QUIZ 45 per OSS – Procedure per Operatore Socio Sanitario

QUIZ 45 per OSS – Procedure per Operatore Socio Sanitario

10 Domande di attribuzione del corretto ordine cronologico riguardo procedure per OSS

1. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di sostituzione di una medicazione asciutta:
1. Rimuovere i guanti e lavarsi le mani
2. Rimuovere la medicazione interna con le pinze anatomiche
3. Far assumere al paziente una posizione comoda e che consenta la massima visione della ferita
4. Rimuovere fasciature e cerotti, se presenti
5. Utilizzare pinze anatomiche sterili e tamponi inumiditi per detergere la ferita
6. Posizionare il telino sterile di fianco alla ferita ed indossare i guanti sterili
7. Spiegare al paziente come può eventualmente collaborare
8. Applicare le medicazioni sterili sulla ferita utilizzando le pinze anatomiche o i guanti sterili
9. Aprire il pacco per medicazioni sterili con tecnica asettica
10. Indossare i guanti monouso e rimuovere la medicazione esterna
11. Detergere con movimenti dall’alto in basso e dall’interno verso l’esterno
12. Verificare la localizzazione, il tipo r e l’odore del materiale drenato, il numero delle garze saturate e/o il diametro delle secrezioni presenti sulla medicazione
13. Ripetere la pulizia fino a completa rimozione delle secrezioni
14. Lavarsi le mani ed osservare le indicazioni per il controllo delle infezioni

 
 
 

2. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di posizionamento del paziente in decubito di Sims:
1. Mettere un piccolo cuscino sotto la testa del paziente
2. Documentare sulla cartella infermieristica orario, cambi di posizione e mobilizzazione secondo i protocolli utilizzati
3. Spiegare al paziente come può collaborare
4. Lavarsi le mani e, se necessario, indossare i guanti
5. Assicurarsi che spalle ed anche siano allineate sullo stesso piano
6. Se spalle ed anche non sono allineate spingere una spalla o un’anca avanti o indietro per allinearle
7. Mettere l’avambraccio davanti al corpo del paziente in posizione confortevole
8. Ruotare il paziente come per una posizione prona
9. Garantire la privacy del paziente
10. Posizionare la spalla superiore abdotta dal corpo e con gomito flesso. Mettere un cuscino tra torace, addome, braccio superiore e letto

 
 
 

3. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di mobilizzazione di un paziente che necessita di bastone per camminare:
1. Far avanzare il paziente col bastone di 10-30 cm e poi, sostenendo la parte del corpo senza limitazioni, far avanzare la gamba con limitazioni fino all’altezza del bastone
2. Invitare il paziente a sostenere il peso sulla gamba con limitazioni e col bastone, facendo avanzare la gamba senza limitazioni davanti al bastone
3. Far tenere il bastone dalla parte più stabile del corpo, vicino al corpo stesso
4. Incoraggiare il paziente ad utilizzare un ausilio per la deambulazione per distribuire uniformemente il peso
5. Continuare con la deambulazione secondo quanto programmato
6. Incoraggiare il paziente ad utilizzare un ausilio per la movimentazione, come una protezione laterale del letto, per posizionarsi al bordo dello stesso
7. Far ritornare il paziente a letto o sulla sedia, assicurandone il confort e posizionando il campanello a portata di mano
8. Identificare il paziente

 
 
 

4. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di trasferimento di un paziente dal letto alla sedia a rotelle:
1. Mettere la sedia a rotelle parallela al letto dal lato più comodo per il paziente
2. Posizionarsi di fronte al paziente, inclinare il tronco avanti sulle cosce, flettendo cosce, ginocchia e caviglie ed assumendo una posizione stabile con i piedi speculari rispetto a quelli del paziente, se possibile
3. Aiutare il paziente a sedersi
4. Posizionare adeguatamente il materiale occorrente. Mettere il letto nella posizione più bassa
5. Bloccare le ruote del letto
6. Garantire la sicurezza del paziente, invitandolo a spingersi indietro sul sedile della sedia, abbassando i poggiapiedi e sistemandovi i piedi del paziente
7. Circondare la vita del paziente con le braccia ed afferrare la cintura di trasferimento sulla schiena del paziente con i pollici rivolti in basso
8. Chiedere al paziente di alzarsi, di sedersi sul bordo del letto. Chiedergli di scivolare in avanti sulle cosce, mettere il piede più stabile sotto il bordo del letto e spingere l’altro
in avanti. Fargli appoggiare le mani sulla superficie del letto in modo da spinger mentre si alza
9. Assistere il paziente mentre si muove verso la sedia a rotelle, sostenendolo nella posizione in piedi per qualche momento
10. Aiutare il paziente ad assumere la posizione seduta sul bordo del letto e ad indossare una vestaglia e calzature antiscivolo
11. Bloccare le ruote della sedia a rotelle ed alzare i poggiapiedi
12. Applicare la cintura di trasferimento intorno alla vita del paziente
13. Lavarsi le mani
14. Provvedere alla riservatezza del paziente

 
 
 

5. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di raccolta di un campione di urina ad orario:
1. Garantire la privacy del paziente
2. Registrare l’ora di inizio e di fine della raccolta nella documentazione clinica del paziente, ivi compresa la data
3. Raccogliere tutti i campioni di urina richiesta
4. Chiedere al paziente di raccogliere l’ultimo campione di urina da 5 a 10 minuti prima della fine della raccolta
5. Numerare in sequenza i contenitori, se sono richiesti campioni separati
6. Chiedere al paziente di urinare nella padella o nell’urinale, gettando la prima urina ed annotando l’orario di inizio della raccolta
7. Lavarsi le mani
8. Spiegare al paziente cosa si sta facendo e come può collaborare

 
 
 

6. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di assistenza al paziente portatore di gesso sintetico:
1. Quando il gesso si è asciugato, coprire tutti i bordi ruvidi e proteggere con piccole strisce di nastro impermeabile le zone del gesso che possono venire a contatto con l’urina
2. Applicare le misure necessarie per prevenire l’irritazione della cute ai bordi del gesso. Rimuovere la resina di materiale sintetico del gesso con una spugna imbevuta di alcool, acetone o solvente per smalto
3. Provvedere alla riservatezza del paziente
4. Far assumere al paziente il corretto decubito per evitare il formarsi di aree di pressione. Posizionare i cuscini in modo che le parti del corpo premano il meno possibile contro il gesso. Proteggere alluci, calcagni e gomiti dalla pressione esercitata dalla superficie del letto
5. Registrare ogni verifica effettuata
6. Provvedere alla cura di tutte le aree suscettibili alla compressione. Le aree esposte a pressione ed abrasione vanno controllate almeno ogni 4 ore.
7. Gettare i guanti ed i materiali sporchi. Lavarsi le mani
8. Mantenere il gesso pulito ed asciutto, lavandolo con acqua calda e sapone neutro ed asciugandolo con cura
9. Valutare eventuali problemi del paziente verificando lo stato neurovascolare ed ispezionando la cute intorno ai bordi del gesso
10. Lavarsi le mai secondo procedure per il controllo delle infezioni

 
 
 

7. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di posizionamento di un paziente sul bordo del letto:
1. Mettere un braccio intorno alle spalle del paziente e l’altro sotto le cosce verso le ginocchia
2. Spiegare al paziente come può collaborare
3. Contrarre i muscoli di glutei, cosce e addome
4. Posizionarsi accanto alle cosce del paziente. Assumere una posizione stabile mettendo il piede verso il movimento del paziente. Inclinare il tronco in avanti sulle cosce, flettendo cosce, ginocchia e caviglie
5. Effettuare il lavaggio delle mani e, se necessario, indossare i guanti
6. Garantire la privacy del paziente
7. Sostenere il paziente finché non sia ben bilanciato
8. Ruotare nella direzione desiderata di fronte ai piedi del letto mentre si tirano i piedi e le gambe del paziente fuori dal letto
9. Mettere i piedi e le gambe del paziente sul bordo del letto
10. Assistere il paziente ad assumere una posizione laterale
11. Alzare la testata del letto nella posizione più alta
12. Valutare i segni vitali

 
 
 

8. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di misurazione della temperatura corporea:
1. Aspettare il tempo necessario
2. Se necessario, lavare i termometro e poi riporlo
3. Provvedere alla riservatezza del paziente
4. Rimuovere il termometro e gettare la copertura o pulirlo con un tessuto, se necessario. Lavarsi le mani
5. Inserire il termometro. In caso di termometro rettale, lubrificarlo
6. Leggere la temperatura e registrarla nella documentazione clinico-infermieristica
7. Riportare il valore della temperatura nella cartella infermieristica del paziente
8. Lavarsi le mani. Indossare i guanti se si misura la temperatura rettale
9. Mettere il paziente nella posizione adatta

 
 
 

9. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di assistenza ad un paziente nell’uso del pappagallo:
1. Posizionare il pappagallo tra le gambe del paziente
2. Tirare la tenda intorno al letto o chiudere la porta della stanza e indossare guanti monouso
3. Sciacquare il pappagallo e riportarlo al letto del paziente
4. Rimuovere il pappagallo

 
 
 

10. Attribuire il corretto ordine cronologico alle seguenti operazioni concernenti la procedura di assistenza al paziente che necessita della padella per evacuare:
1. Far mettere supino il paziente, mantenendo la padella in posizione
2. Lavarsi le mani
3. Mettere un lenzuolo per coprire il paziente
4. Riscaldare la padella lavandola con acqua calda, asciugarla esternamente e posizionarla ai piedi del letto o su di una sedia adiacente
5. Per i pazienti che non possono sollevare il bacino, piegare la biancheria da letto fino alle anche
6. Rimuovere la padella tenendola con una mano per evitare di versarne il contenuto
7. Assistere il paziente nell’assumere la posizione laterale
8. Spiegare al paziente come può collaborare
9. Garantire la privacy del paziente
10. Posizionare la padella con la parte aperta verso i piedi del letto
11. Fornire al paziente la carta igienica, abbassare l’altezza del letto, alzare una sponda ed assicurarsi della vicinanza del campanello
12. Provvedere all’eliminazione degli odori sgradevoli dalla stanza

 
 
 

Domanda 1 di 10

Summary
QUIZ 45 per OSS - Procedure per Operatore Socio Sanitario
Article Name
QUIZ 45 per OSS - Procedure per Operatore Socio Sanitario
Description
QUIZ 45 per OSS - Procedure per Operatore Socio Sanitario 10 Domande di attribuzione del corretto ordine cronologico riguardo procedure per OSS
Author
Publisher Name
concorsiOSS.it
Publisher Logo